Ambrosiana Viaggi
Cultura in viaggio

Scoprite nel cuore della Costa Azzurra l’ultima casa di Renoir

di  | 
Il Domain des Collettes, sulle colline di Nizza, è la dimora dove il grande pittore francese visse dal 1907 fino alla sua morte. Oggi è un museo ricco di opere del maestro e capace di suscitare in chi lo visita emozioni uniche

 

Si trova a Cagnes Sur Mer, nel cuore della Costa Azzurra, l’ultima dimora di Pierre-Auguste Renoir, il grande pittore impressionista del XIX secolo. L’artista, che trascorse la giovinezza a Parigi e successivamente, nei mesi estivi, a Essoyes, nella regione della Champagne, a causa delle precarie condizioni fisiche, si vide costretto a trasferirsi in un luogo dal clima più temperato. Per questo motivo nel 1907, scelse il Domain des Collettes, sulle alture di Nizza. E la preferenza non fu casuale perchè Renoir conosceva molto bene il Midi essendoci già stato diverse volte, anche con l’amico e collega Claude Monet.


Uomo dai colori vibranti e sensuali, capì che quel luogo non era solo benefico per la sua salute ma rinvigoriva l’impellente necessità di fissare sulla tela la sua gioia di vivere. Catturare l’ineguagliabile luce e i colori caldi rappresentò per lui l’ultima sfida pittorica.


“Questo è il pretesto per costruire una grande casa che accolga modelle, amici e domestici”,
disse il Maestro. E così in effetti avvenne, dando vita a quello che fu per lui un periodo molto produttivo lavorando nel suo ateliér fino alla fine dei suoi giorni, nonostante la malattia (era affetto da artrite reumatoide) l’avesse costretto a farsi legare con una benda il pennello alla mano che ormai non stringeva più. Ma Renoir non fu solo pittore, ma anche un raffinato scultore e ceramista e proprio ispirato dai colori cangianti della costa, realizzò alcune delle sue opere più importanti. Pur segnato dalla malattia non si lasciò piegare nello spirito e interpretò con la grazia e l’entusiasmo che lo contraddistinguevano, opere sature di gioia e di colore, perchè il colore lui lo possedeva dentro di sé e nessuna malattia avrebbe mai potuto sottrarglielo.


Una volta disse: “Per me, un dipinto deve essere una cosa amabile, allegra e bella, sì, bella. Ci sono già abbastanza cose noiose nella vita senza che ci si metta a fabbricarne altre” e in questa frase è racchiuso tutto il suo senso dell’arte e anche quello del soggiorno a Cagnes.


Dopo la morte, avvenuta nel 1919, la casa fu abitata dal figlio Claude fino al 1960. Quando poi divenne pubblica, il Comune di Cagnes la trasformò in museo. Aperta tutto l’anno (chiusa il martedi) contiene numerosi dipinti e sculture che fanno rivivere con gli occhi del Maestro le sue stesse emozioni e le sue preziose suggestioni. Particolare menzione meritano i due dipinti che rappresentano la collina ove si erge la dimora, concessi in prestito dal Musée d’Orsay di Parigi: Paysage aux Collettes del 1914, e la Ferme des Collettes, del 1915.


Dopo 18 mesi di restauri, l’edificio è stato riaperto nel 2013 ed è stato riorganizzato in modo che al piano terra sono attualmente allestite le 17 sculture realizzate dal Maestro mentre ai piani superiori sono visitabili le stanze dove la famiglia Renoir soggiornava, la cucina e i saloni con gli arredi originali. Particolarmente emozionante è la visita all’ateliér dove l’artista dipingeva: i suoi cavalletti, la sua sedia a rotelle, i suoi pennelli e la sua tavolozza sono ancora lì, a dare l’impressione che il Maestro sia solo in un’altra stanza.


La visita al Domain des Collettes non ha solo il sapore della rievocazione ma è un vero e proprio tuffo dentro l’arte, in un luogo magico dove il tempo pare non essere passato e tutto è ancora straordinariamente vivo. I colori e le tele di Renoir sembrano essere lì ad attenderlo e tra gli ulivi secolari e i giardini fioriti del parco circostante, sembra ancora palpabile la sua presenza, al punto che ci si aspetta di vederlo sbucare da qualche sentiero, impregnato dell’odore delle sue pitture ad olio, mentre ci invita a prendere un thè.

Domain des Collette – Museo Renoir
19 Chemin des Collettes, 06800 Cagnes-sur-Mer
Tel. +33 4 93 20 61 07

 

Photo credits: Rosanna Calò

Salva

Salva

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *